AdSense

venerdì 18 febbraio 2011

Racconto minimo 009

Poi il mare e la terra tutta, e il sole dall'altra parte del mondo, e i passi stentati sulle sabbie roventi di un luogo a cui non seppe dare nome, e l'infinito delle notti di acquiescenza al freddo, e gli amori impossibili, e gli amori trasformati in drammi, e gli amori ridotti in polvere, e i gesti per farsi comprendere da una lingua sconosciuta che gli sembrò amica. Infine, il ritorno in quella vita latente che finse di odiare fino al giorno delle tenebre.