AdSense

venerdì 25 marzo 2011

Racconto minimo 015

"Parliamoci chiaro" mi disse con tono paternalistico "ti affanni a cercare risposte, quando sai perfettamente che prima o poi morirai. Come me, come quello laggiù che legge il giornale, come chiunque altro. Cosa credi che ricorderà la storia? La tua oscura ricerca o la superstizione della mia immagine?"
Tacque e addentò il panino. Uno spruzzo di sugo gli macchiò la camicia bianca. Rise sguaiatamente facendo girare tutta la sala.