AdSense

giovedì 22 agosto 2013

Racconto minimo 051

Mi ero illuso di poter catturare i frammenti di una storia semplicemente fotografandola, che ogni fotografia fosse un frammento di un mondo che potevo arrivare a contenere, che potevo ridurre in innumerevoli sequenze di scatti. Ma le foto ingialliscono e le storie servono solo a illuderci che valga la pena vivere. Alla fine non avevo catturato nulla, cacciatore di vite fallito. Riguardando quelle immagini mi accorsi che erano diventate supposizioni del tempo. Non erano vera memoria. Stavo invecchiando e il lutto che rappresentavano si andava spegnendo. Forse sarebbero rimaste, qualcuno le avrebbe anche riguardate per curiosità. Quel vecchio indifferente, quella signora con le buste della spesa, quel bambino che giocava… tutto era finito e sarebbe diventato qualcosa diverso.