AdSense

venerdì 12 febbraio 2016

Robert Yang (Rinse & Repeat; Hurt Me Plenty; Succulent; Stick Shift e Cobra Club)

Sviluppatore: Robert Yang / Piattaforma: PC / Trovalo

Un uomo lecca un gelato mentre altri due alle sue spalle si toccano il pacco bene in vista in mezzo alle mutande (Succulent).

Salito in auto un altro uomo si dà alla guida usando il cambio come se fosse un pene. Ne segue una lunga masturbazione che si conclude con l’arrivo post orgasmo della polizia (Stick Shift).

Mentre si fa la doccia un terzo uomo viene raggiunto da un suo collega (???) dal petto villoso, completamente nudo, che gli chiede di lavargli schiena, bicipiti, addominali e capezzoli (Rinse & Repeat).

Un quarto uomo sculaccia il suo amante cercando di farlo godere, ma senza fargli troppo male (Hurt me Plenty).

C’è anche un quinto uomo che si fotografa il pene allo specchio per inviarlo tramite messaggi a chissà chi (Cobra Club). Quest’ultimo, purtroppo, non è stato filmabile.

Le opere di Robert Yang sono un insieme ameno ma consapevole di stereotipi gay. I suoi protagonisti, rigorosamente anonimi, si agitano sullo schermo con forza teatrale, tra sessualità e commedia, con obiettivi che mirano scientemente a fare arrossire o a fare eccitare, a seconda di chi li sta perseguendo. Le meccaniche dei cinque mini giochi sono completamente piegate sulle loro coreografie e si basano sul movimento ritmico del mouse. Cambiano a seconda del gesto che vanno a imitare. Giocando sembra davvero di masturbare il cambio dell’auto, o di mimare il sesso orale con il gelato. Il gameplay finisce per provocare solo chi deve, mentre per gli altri si trasforma in una divertente commedia per adulti.