lunedì 18 maggio 2020

Fase Due


Tales From Off-Peak City Vol. 1 - Recensione

Ciò di cui ci si accorge sin dai primi passi mossi per July Avenue e Yam Street, le due strade che formano l'intero mondo di gioco, è che i veri protagonisti non siamo noi, ma il luogo in cui ci troviamo. La città di Tales From Off-Peak City Vol. 1 sembra uscita da un quadro d'avanguardia, tanto è distante e allo stesso tempo presente in questo sperduto e decadente angolo di strada. Esplorando ci si accorge presto che non c'è niente di realistico, tra palazzi occupati da gatti che muovono le code alle finestre a tempo di musica, edifici tristi che non vedono l'ora di mangiare della pizza, vetrine di negozi pieni d'acqua in cui degli squali nuotano tra i manichini, un albergo ricavato in un parcheggio e il vagone di un treno che dondola in equilibrio precario sotto a un ponte che ci divide dalla città vera e propria.

 Articolo completo su Multiplayer.it